Da AOMEI / L'ultimo Aggiornamento 16.06.2021

Informazioni su disco dinamico e disco di base

Le origini dei dischi di base e dinamici possono risalire a Windows 2000 e da questo momento vengono aggiunte agli strumenti di amministrazione del sistema di Windows. I dischi di base e i dischi dinamici sono due tipi di configurazioni del disco rigido in Windows. La maggior parte dei personal computer sono configurati come dischi di base, che sono i più semplici da gestire. Indipendentemente dal fatto che sia un disco di base o dinamico, puoi utilizzare qualsiasi file system, inclusi FAT e NTFS. È possibile inserire un disco di base convertito in un disco dinamico. Ma dovresti sapere che questa non è un'operazione bidirezionale. Dopo aver modificato un disco di base in un disco dinamico, non è possibile cambiarlo a meno che non si ricrea il volume o utilizzare alcuni strumenti come AOMEI Partition Assistant.

La differenza più evidente tra loro è il sistema operativo che supportano. Tutte le versioni di Windows o anche DOS supportano i dischi di base. Ma per i dischi dinamici, le cose sono diverse. Solo le ultime versioni di Windows, inclusi Windows 2000, Windows XP, Windows Vista, Windows 7/8/8.1 e varie versioni di sistemi server supportano i dischi dinamici.

Perché è necessario convertire il disco dinamico in disco di base?

Sebbene il disco dinamico abbia così tanti vantaggi, molti utenti preferiscono ancora il disco di base. Perché?

Per cominciare, il disco dinamico non supporta l'installazione di molti sistemi operativi. In altre parole, i sistemi operativi non possono funzionare normalmente o addirittura rifiutarsi di funzionare. In secondo luogo, molti software non vengono riconosciuti, come VMware, fantasma e così via.

Nel frattempo, il disco dinamico non ha prestazioni stabili. A volte, diventa non valido e illeggibile, o addirittura si trasforma in un disco esterno. Inoltre, all'avvio di un sistema operativo dual boot, è possibile che si lavori senza intoppi, mentre l'altro sarà schermata blu, il che potrebbe causare il crash del sistema.

Per riassumere, possedendo le ragioni di cui sopra, è inevitabile convertire l'unità dinamica in base.

Come convertire disco dinamico in disco base?

Come accennato in precedenza, è necessario modificare l'unità dinamica in base per alcuni scopi, ma come è possibile eseguire l'operazione in modo facile e sicuro? Eliminerai o formatterai tutte le cose nel disco dinamico, e poi userai Gestione disco per convertire in disco di base? Non! È troppo fastidioso! Ecco un gestore di partizioni perfetto per gestire sia il disco dinamico che quello di base. Inoltre, è fattibile fare la conversione tra disco dinamico e di base.

AOMEI Partition Assistant Pro Edition è uno strumento professionale per i problemi di partizione del disco. Ha fatto scattare Convertire Dinamico Disco in Partition Assistant che viene utilizzato per la gestione delle partizioni del disco. Tutti i dati saranno protetti e la sua linea guida facile dà una grande mano. Ora, dai un'occhiata a come funziona.

1. Scaricalo e lancialo. Fai clic su Convertire Dinamico Disco sul lato sinistro (assicurati che ci sia un disco dinamico).

Dynamic Disk Converter

AOMEI Convertire Dinamico Disco sarà attivato. Fai clic su Avanti per continuare.

Welcome Page

2. Dal momento che stai per convertire un disco dinamico in uno di base, scegli il Metodo 1. Il Metodo 2 è per il volume dinamico alla partizione di base.

Choose Method

3. Spunta il disco dinamico che stai per convertire, quindi fai clic su Avanti.

Choose Dynamic Disk

D'ora in poi, le cose dovrebbero andare bene; segui semplicemente le indicazioni fornite da AOMEI. Spunta e clicca.

Confirm Operation

Attenzione! Il sistema si riavvierà, quindi, per favore, salva tutti i dati importanti.

Restart Computer

È facile? Solo tre passaggi possono completare l'attività convertire la dinamica in base senza eliminare con successo. Funziona perfettamente sul nuovo Windows 7/8/8.1, Vista, XP e 2000, entrambi a 32 bit e 64 bit.