Da AOMEI / L'ultimo Aggiornamento 28.10.2020

Ho installato Windows Server 2008 R2 su hard disk che ci sono due partizioni: la partizione C installa il sistema e la partizione D memorizza i dati. Mi è stato detto che SSD funziona meglio di HDD, specialmente quando viene usato come disco di sistema; pertanto ho intenzione di aggiornare HDD a SSD per ottenere prestazioni migliori.

Dato che ho familiarità con Windows Server 2008 R2 e funziona bene, voglio applicare lo stesso sistema su SSD. Voglio sapere cosa dovrei fare. Devo clonare Windows Server 2008 R2 su SSD o eseguire il backup di Windows Server e ripristinarlo su SSD o effettuare una nuova installazione?

Qual è un modo più semplice? Puoi darmi qualche consiglio e dirmi come clonare Server 2008 R2 o...

- Questione da forum

La soluzione più semplice: migrazione Windows Server 2008 R2 a SSD

Per mantenere Windows Server 2008 R2 su SSD quando si sostituisce HDD con SSD, ci sono tre metodi da scegliere: nuova installazione, backup e ripristino, e clonare da HDD a SSD.

▲ Il primo metodo richiede di installare il sistema da zero, il che ti costerà molto tempo e i dati precedenti saranno persi.

▲ Il secondo metodo, è fattibile farlo con lo strumento integrato di Windows - Sysprep. Tuttavia, il funzionamento di questo strumento è complicato.

▲ Il terzo metodo, può migrare direttamente da Windows Server 2008 R2 a SSD senza reinstallare.

È evidente che la clonazione di Windows Server 2008 R2 è la più comoda e semplice. In questa circostanza, se si desidera sostituire il disco rigido e conservare lo stesso sistema, la soluzione più semplice è quella di clonare Windows Server 2008 R2 su HDD su SSD.

Software di clonazione professionale per Windows Server 2008 R2

Software potente e affidabile per la clonazione | AOMEI Partition Assistant

Clonare Windows Server 2008 R2 su SSD o HDD. Con un'interfaccia intuitiva e un design umanitario, questo software di clonazione del server è facile da usare per tutti. Di più »

Scarica Software Windows Server
20,000,000 persone hanno scaricato

Prima di spostare Server 2008 R2 con AOMEI Partition Assistant Server, è necessario fare 2 cose:

● Collega hard disk di destinazione al tuo PC e assicurati che Windows possa rilevarlo. Quindi apri Gestione disco e inizializza questo hard disk.

● Quando la dimensione del hard disk di destinazione è inferiore allo spazio utilizzato dell'unità di sistema, è una buona scelta eliminare alcuni singoli file come film, video, musica ecc.

Step 1. Installa il software di clonazione del server di terze parti - AOMEI Partition Assistant Server. Clicca su Tutti Gli Strumenti e Migrare OS su SSD.

Step 2. Seleziona uno spazio non allocato su SSD o HDD. Clicca su Avanti.

PS: se non c'è spazio non allocato sul disco rigido di destinazione, tutte le partizioni sul disco di destinazione verranno eliminate. Se non vuoi perdere i dati, è possibile applicare AOMEI Partition Assistant Server per ridimensionare la partizione senza perdita di dati sul disco di destinazione per ottenere spazio non allocato.

Step 3. Qui è possibile ridimensionare la partizione di sistema e modificare la lettera dell'unità. Quindi, clicca su Avanti.

Leggere attentamente il contenuto delle finestre a comparsa e tenerlo presente. Quindi, clicca su "Finito".

Step 4. Controlla tutte le operazioni in sospeso e clicca su Applicare per implementare la migrazione di Windows 2008 R2 (è necessario riavviare poiché l'operazione deve essere eseguita in modalità PreOS).

Avvisi:

● Conferma che il disco di destinazione è avviabile prima di formattare o cancellare il disco rigido originale.

● Questi passaggi su come clonare Windows Server 2008 R2 possono essere applicati anche per clonare Windows 2019/2016/ 2012 (R2)/2008/2003.

Come risolvere il problema "Windows non si avvia dopo la migrazione"?

In generale, il sistema operativo si avvia perfettamente dopo la migrazione. Ma in alcuni casi, il sistema operativo potrebbe non essere in grado di avviarsi per alcuni motivi. Di seguito verranno presentati alcuni consigli per risolvere questo problema:

● Controlla le impostazioni di avvio. Immette BIOS per impostare il disco di destinazione come primo ordine di avvio. Se il disco di destinazione è in stile MBR, imposta la modalità di avvio su Legacy; se è in stile GPT e il tuo computer supporta UEFI / EFI, imposta la modalità di avvio su UEFI/EFI; in caso contrario, è necessario convertire il disco in MBR.

● Se informazioni come "Sistema operativo non trovato" o "Sistema operativo mancante" vengono visualizzate quando si tenta di avviare, potrebbe esserci qualcosa di sbagliato nella tabella MBR che contiene la tabella delle partizioni per il disco rigido e una piccola quantità di codice eseguibile per l'avvio di avvio . Il sistema operativo si avvia senza un MBR valido. È possibile ricostruire MBR tramite AOMEI Partition Assistant.