Da Gioia / L'ultimo Aggiornamento 14.10.2021

Problema: Disco rigido o SSD clonato non si avvia

Sei mai stato infastidito dal fatto che il tuo HDD o SSD clonato non si avvia? Quando provi ad aggiornare il tuo disco a un nuovo HDD o SSD senza reinstallare Windows e tutti i programmi installati in precedenza, preferisci scegliere di clonare il hard disk. Successivamente, puoi avviare direttamente dal disco clonato senza reinstallare tutto da zero. Tuttavia, sfortunatamente, potresti incontrare il problema che l'HDD o l'SSD clonato non si avvia e devi cercare soluzioni si tratta di come rendere il hard disk clonato bootable.

Primamente, possiamo conoscere alcuni motivi che causano il problema che disco rigido o SSD clonato non si avvia dopo la clonazione.

Perché dopo la clonazione HDD/SSD non si avvia

▶ 1. Il disco di origine dispone di settori danneggiati.

▶ 2. Ha clonato la partizione sistema riservato.

▶ 3. Ha impostato l'avvio dal disco sbagliato, disco clonato non è impostato come disco di avvio.

▶ 4. Il processo di clonazione disco è stato interrotto, il sistema è danneggiato o la lettera di unità potrebbe essere cambiata durante la clonazione, il che causa la mancanza dei file di avvio e l'avvio errato dal disco clonato.

▶ 5. Conflitto sullo stile di partizione GPT e MBR.

▶ 6. La modalità di avvio del BIOS non è compatibile con l'SSD/HDD clonato. Non supporta l'avvio UEFI dal disco GPT clonato. 

Qui forniamo due metodi per rendere avviabile disco clonato in due diverse situazioni. Puoi scegliere le soluzioni in base alla tua situazione.

Situazione 1: clonare hard disk su un altro sullo stesso computer

Se stai clonando il disco su un altro disco sullo stesso computer, ma dopo la clonazione l'HDD o l'SSD clonato non si avvia, puoi provare i seguenti modi per rendere bootable un hard disk clonato:

1. Verificare le impostazioni di avvio.

Passo 1. Premere un tasto specifico, che di solito è il tasto Del per desktop e il tasto F2 per laptop, per accedere alle impostazioni del BIOS.

Passo 2. Nel menu Boot, assicurati che il disco clonato sia il primo ordine di avvio.

Menu Boot

2. Cambiare la modalità di avvio a UEFI o Legacy

Se il tuo disco clonato è un disco GPT, assicurati che la modalità di avvio UEFI sia abilitata, e se si tratta di un disco MBR, si prega di impostare la modalità di avvio Legacy. Se il tuo computer non supporta la modalità di avvio UEFI, devi convertire il disco GPT in MBR prima di eseguire l'avvio dal dsico clonato. Come forse saprai, alcuni software ti permettono di clonare MBR su disco GPT o viceversa senza conversione del disco. Il computer non sta utilizzando la modalità di avvio corretta è uno dei motivi per cui il SSD/HDD clonato non si avvia.

Modalita UEFI Legacy

3. Ripristino all'avvio di Windows e Riparare errore BCD

Passo 1.Avviare computer dal disco di ripristino del sistema e provare la prima opzione, Ripristino all'avvio in Windows 7.

Opzioni ripristino di sistema

Per Windows 10, Seleziona Ripristina il computer, entrare Risoluzione dei problemi, fare clic su Opzioni avanzate e selezionare Ripristino all'avvio.

Ripristino all'avvio

Passo 2. Se non funziona, puoi provare Bootrec.exe, che può essere disponibile in Prompt dei comandi, per riparare il problema che disco clonato non verrà avviato.

Windows 7: Aprire l'ultima opzione di ripristino del sistema, Prompt dei comandi.

Windows 10: seleziona Risoluzione dei problemi -> Opzioni avanzate -> Prompt dei comandi.

Inserire i seguenti comandi in ordine:

bootrec.exe

bootrec.exe /fixmbr

bootrec.exe /fixboot

bootrec.exe /scanos

bootrec.exe /rebuildbcd

4. Creare Disco bootable utilizzando un software di terzo partito

Se non hai un disco di ripristino per riparare l'errore che disco clonato non si avvia in Windows 11/10/8/7, e il tuo disco MBR clonato è danneggiato, puoi usare il software di terzo partito AOMEI Partition Assistant per creare un disco avviabile, e avviare computer dal disco di avvio per utilizzare una delle sue funzioni di Ricostruire MBR per rendere il tuo hard disk clonato avviabile.

AOMEI Partition Assistant Professional è un software di partizione affidabile, dispone di moltepilci funzioni potenti. Consente anche di creare/eliminare/formattare/ridimensionare/unire/dividere/pulire partizione, convertire disco dinamico in base e viceversa, clonare sistema o disco su un altro disco. Può anche aiutarti a riparare ssd, recuperare hard disk danneggiato, spostare programmi da c a d, e altre funzioini utili. Puoi scaricarlo per provare a utilizzarlo per aiutarti a gestire i tuoi dischi e partizioni.

Scarica Software Win 11/10/8.1/8/7/XP
Secure Download

Nota: per i sistemi Windows Server, consigliamo AOMEI Partition Assistant Server, che è specializzato per l'ambiente dei sistemi Server.

Passo 1. Collegare l'unità USB a un computer funzionante, aprire AOMEI Partition Assistant e fare clic sull'opzione "Crea Media di avvio" a sinistro sulla scheda, poi fare clic su "Avanti" e seguire le istruzioni per completare la creazione del disco avviabile.

Creare disco avviabile

Passo 2. Utilizzare il disco bootable per avviare il computer che non potrebbe avviarsi dal disco clonato e entrare nell'ambiente Windows PE,  sulla finestra di AOMEI Partition Assistant,  fare clic con il tasto destro sul disco clonato e selezionare Ricostruire MBR.

Ricostruire MBR

Passo 3. Impostare il tipo di MBR per o l'attuale sistema operativo.

Impostare tipo di MBR

Passo 3. Fare clic su "Applicare" e "Procede" per avviare l'operazione.

Situazione 2: clonare hard disk da un computer all'altro

Se il disco clonato non si avvia dopo aver clonato il disco da un computer a un altro diverso, oltre a utilizzare i 2 metodi nella prima situazione: verificare le impostazioni di avvio e utilizzare lo strumento bootrec.exe per riparare le impostazioni MBR o BCD, puoi anche provare le seguenti altre due soluzioni.

1. Verificare la modalità di connessione.

Se il computer originale utilizza la modalità IDE, il computer di destinazione deve utilizzare la modalità IDE. Se la fonte è AHCI, allora la modalità di destinazione è  AHCI .

2. Utilizzare Ripristino su hardware diverso.

Eseguire il backup del hard disk di origine su un dispositivo di archiviazione esterno utilizzando AOMEI Backupper. Poi creare un supporto di avvio AOMEI per avviare il computer di destinazione e ripristinare il backup sull'HDD/SSD di destinazione con l'opzione Ripristino Universale abilitata.

Di solito, lo strumento Bootrex.exe può risolvere il problema che disco clonato non si avvia, ma quando si installa il disco clonato su un altro computer con hardware diverso, lo strumento bootrec.exe potrebbe non essere in grado di eseguire abbastanza perché il diverso hardware richiede driver diversi. In questo caso, puoi utilizzare AOMEI Ripristino Universale.

Conclusione

Il software di partizione- Aomei Partition Assistant è veramente una buona scelta per la gestione dei dischi. Se desideri proteggere un numero illimitato di computer all'interno di un'azienda (in una posizione), puoi provare AOMEI Partition Assistant Unlimited