Da Angela / L'ultimo Aggiornamento 18.12.2020

Quando è necessario spostare sistema operativo su SSD?

Quando il hard disk(HDD) di un utente diventa frustrantemente lento o subisce un guasto irreversibile del disco, in genere si penserà a sostituirlo con uno nuovo. La unità a stato solido(SSD), è nota per dispondere di una serie di vantaggi rispetto all'HDD.

SSD sono molto più durevoli, hanno velocità di lettura e scrittura più elevate, tempi di avvio notevolmente più brevi (fino a 4,9 secondi!), Silenzioso, basso consumo energetico e resistenza agli urti molto migliore. Oggi è diventato normale per gli utenti, come questo writer, disporre di un SSD per il proprio sistema operativo e di un HDD per l'archiviazione dei dati. Se il tuo computer è in grado di supportare l'installazione simultanea di due unità, puoi direttamente spostare il sistema operativo da HDD a SSD.

Gli utenti che hanno installato il proprio sistema operativo su un SDD potrebbero anche aver bisogno di trasferire il sistema operativo da un SSD a uno più grande. Ciò consente di installare sempre più applicazioni su SSD e di sfruttare le elevate velocità offerte dall'SSD più grande.

Negli ultimi anni, i prezzi degli SSD sono diminuiti, diventando molto più convenienti per gli utenti normali dalla loro introduzione sul mercato. Di conseguenza, la migrazione da SSD a SSD è diventata normale poiché gli utenti acquistano un nuovo SSD più grande.

Rispetto a una nuova installazione di sistema Windows, spostare il sistema operativo è più utile e conveniente perché gli utenti possono mantenere intatti tutti i loro dati e risparmiare molto tempo e fatica. Nella maggior parte dei casi, il trasferimento è molto semplice, tuttavia, è necessario assicurarsi che il nuovo SSD sia abbastanza grande da contenere tutti i file.

Il miglior programma per trasferire sistema operativo su SSD

Se stai pensando di trasferire il tuo sistema operativo su un'altra unità, ti consigliamo di trovare software affidabile e potente. AOMEI Partition Assistant Professional è un fantastico programma, la funzione "Migrare OS su SSD" è progettata appositamente per spostare solo il sistema operativo su SSD.

Inoltre, AOMEI Partition Assistant offre anche la funzione "Clona Disco", che può aiutarti a clonare l'intero disco sul nuovo SSD.

Le operazioni è molto facile da usare ed è compatibile con Windows 10, Windows 8, Windows 7, Windows Vista e Windows XP a 32bit e a 64 bit.

Scarica Software Win 10/8.1/8/7/XP
Secure Download

Come spostare solo sistema operativo su SSD senza reinstallazione di Windows

Innanzitutto, si prega di collegare il nuovo SSD al tuo computer (installarlo fisicamente nel desktop o connetterlo tramite un cavo da USB a SATA al laptop), assicurarsi che SSD sia stato rilevato da Windows.

Nota: Se ci sono i dati importanti nel nuovo SSD, è necessario eseguire il backup dei dati importanti prima di iniziare. Perché durante la clonazione, i dati sul disco di destinazione verrà eliminati.

Guida dettagliata su come trasferire il sistema operativo sull'SSD

Passo 1. Installare ed eseguire AOMEI Partition Assistant. Successivamente, fare clic sull'opzione "Migrare OS su SSD" e leggere l'introduzione.

Spostare solo sistema operativo su ssd

Passo 2. Selezionare il tuo SSD(qui è disco2) come la destinazione per il trasferimento del sistema operativo. Non ha bisogno di selezionare l'origine, questa funzione selezionerà automaticamente il sistema operativo come la partizione originale. Se ci sono partizioni sull'SSD è necessario selezionare "Voglio eliminare tutte le partizioni sul disco 2 per migrare il sistema nel disco". Una volta selezionato, il pulsante "Avanti" si attiverà.

Selezionare il disco di destinazione

Passo 3. Ora puoi scegliere di ridimensionare la partizione di sistema e modificare la lettera di unità del nuovo SSD.

Ridimensionare spazio

Passo 4. Leggere la guida alla risoluzione dei problemi su come eseguire l'avvio dal disco di destinazione poiché potrebbe essere necessario in un secondo momento.

Boot Operating System

Passo 5. Fare clic ‘Applicare’ e ‘Procede’ per eseguire l'operazione in sospeso.

Migrate Os Preview

Passo 6: Dopo la migrazione, dovresti avviare il computer dal nuovo SSD.

Come Avviare il Computer dal Nuovo SSD:
Per Laptop: Spegnere il computer e rimuovere SSD clonato dall'adattatore USB a SATA. Successivamente, è necessario rimuovere il coperchio dell'alloggiamento del disco rigido sul laptop e sostituire il vecchio disco rigido con SSD appena clonato. Infine, riavviare il laptop dal nuovo SSD
Per Desktop: Riavviare il computer e modificare la priorità di avvio nel BIOS (sotto l'opzione d'avvio, spostare SSD appena clonato sopra il vecchio disco) per eseguire l'avvio dal nuovo SSD.
Se non sei sicuro di come farlo, puoi leggere questo articolo per conoscere i dettagli: Come Avviare il Computer dal Hard Disk?

Ora sarai in grado di sfruttare appieno le velocità che gli SSD possono offrire.

Come formattare il vecchio disco di sistema dopo la migrazione

Dopo aver trasferito il sistema operativo sul nuovo SSD, il vecchio disco rigido conterrà comunque una copia del sistema. Poiché probabilmente vorrai utilizzare il vecchio HDD come l'archiviazione secondaria, dovrai prima formattarlo. AOMEI Partition Assistant anche offre una fantastica funzione "Formattare Partizione".

Su un PC desktop, è possibile eseguire l'avvio dall'unità SSD e riformattare il disco rigido senza ulteriori passi.

Poiché i laptop di solito hanno solo un alloggiamento del disco, sarà necessario creare prima un USB avviabile e riformattare l'unità di sistema utilizzando il sistema WinPE.

Make Bootable Cd Wizard

Ecco una guida passo a passo:

1. Inserire un'unità USB (o CD/DVD) nel computer. Eseguire AOMEI Partition Assistant e fare clic su "Creare media di avvio".

2. Selezionare l'unità flash USB e fare clic su "Procede". Tutti i dati sull'unità USB verranno sovrascritti, è necessario assicurarsi in anticipo di eseguire il backup dei dati importanti.

3. Attendere il completamento dell'avanzamento, poi fare clic su "Finito".

4. Spegnere il laptop, installare il vecchio disco rigido ed eseguire l'avvio dalla chiavetta USB modificando l'ordine di avvio nel BIOS. AOMEI Partition Assistant verrà eseguito automaticamente dopo il login. Ora puoi formattare la partizione di sistema come al solito.

Il disco rigido non sarà in grado di avviarsi dopo la formattazione.

Possibili ragioni per cui il tuo SSD clonato non si avvia

Nella maggior parte dei casi, SSD clonato sarà in grado di avviarsi correttamente. In rare occasioni, SSD non può avviarsi, potrebbe essere un problema di fondo che possiamo risolvere. Spesso questo è perché l'unità ha una struttura di partizione errata per il tuo sistema. La struttura delle partizioni MBR richiede di abilitarla nel BIOS tramite la modalità Legacy, mentre per i dischi GPT è necessario abilitare la modalità UEFI. Se necessario, è possibile modificare la struttura della partizione dell'unità.

Se ricevi gli errori "Sistema operativo non trovato" o "Sistema operativo mancante" quando tenti di avviare il sistema, potresti avere una tabella delle partizioni MBR non valida. MBR è la struttura di dati che contiene la tabella delle partizioni per l'unità SSD, include anche una piccola quantità di codice eseguibile utilizzato per avviare l'unità. È possibile risolvere il problema di MBR sugli SSD utilizzando AOMEI Partition Assistant tramite l'USB avviabile precedentemente creato.

Conclusione

Spostare solo il sistema operativo su SSD in Windows è un processo molto semplice se si dispone degli strumenti specialistici giusti. AOMEI Partition Assistant è lo strumento di partizione professionale e perfetto con la sua vasta gamma di funzionalità e utili funzioni di migrazione del sistema operativo. Perché non scarichi AOMEI Partition Assistant ora e provarlo?

Inoltre, puoi godere altre funzioni avanzate per gestire i dischi e le partizioni, incluse cancellare i file incancellabili definitivamente, formattare hard disk, estendere volume, ecc. Anche consente di riparare l'errore del disco, come Impossibile Accedere, Parametro Non Corretto.

Se utilizzi un sistema Windows server, puoi scaricare l'edzione Server per trasferire il sistema operativo server.